Le assegnazioni della Circumetnea

venerdì 24 ottobre 2014

La Gestione Governativa della Ferrovia Circumetnea del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato ieri i dettagli relativi alle assegnazioni di quattro bandi di gara relativi alla riqualificazione ed ammodernamento della linea catanese, già noti dallo scorso mese di luglio.

Il bando più importante (8 le offerte pervenute) partiva da un valore iniziale di 87.514.966,87 euro, ed è stato assegnato per 80.327.079,58 euro (IVA esclusa) a Cooperativa Muratori e Cementisti C.M.C. (Via Trieste 76, 48122 Ravenna - Tel: 0544428111, E-mail: cmc.cmc@cmcra.com) riguarda  il primo lotto della tratta di linea metropolitana compresa tra l'uscita dalla stazione Nesima e l'uscita dalla stazione Monte Po (aree urbane di Catania e Misterbianco e submetropolitana fino a Paternò).

Il secondo appalto (11 offerte pervenute), riguardava invece il primo lotto della progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori per il prolungamento della rete ferroviaria nella tratta metropolitana di Catania dalla Stazione Centrale F.S. all'Aeroporto (Tratta Stesicoro-Aeroporto) è andato ancora a CMC, che in questo caso agisce da mandataria con la reggiana Coopsette come mandante. Il valore dell’appalto in questo caso partiva da 70.914.637,21 euro ed è stato assegnato a 58.918.177,78 euro, oltre IVA.

Si passa poi agli interventi di completamento relativi al prolungamento linea dalla stazione “Galatea” alla stazione “Giovanni XXIII”. In questo caso, erano due le offerte ricevute, si è aggiudicato il bando il consorzio composto da Tecnis SpA (mandataria) di Tremestieri Etneo (CT) (Tel: 0954031244, E-mail: protocollotecnis@pec.it) e dal Consorzio Stabile Infratech (mandante), che ha proposto un’offerta finale da 16.453.091,01 euro (IVA esclusa) a fronte dei 18.765.521,10 euro posti inizialmente a base di gara.

L’ultimo avviso riguardava infine gli interventi di completamento del prolungamento della linea ferroviaria, in galleria a doppio binario, dalla stazione “Borgo” alla stazione “Nesima”, comprese le stazioni intermedie di “Milo”, “Cibali” e “San Nullo”. La gara partiva da una base di 10.310.979,06 euro e, a fronte delle 3 offerte pervenute, è stata assegnata all’A.T.I. composta da Kone Spa (mandantaria), Sirti SpA e Siemens Spa (mandanti) che ha proposto un’offerta finale di 8.889.049,25 euro. Kone è la nota multinazionale che opera nel settore del trasporto meccanizzato, la cui sede italiana si trova a Pero in provincia di Milano (Tel. 02 339231, E-mail: italy@kone.com).

Potrebbe interessarti anche