Doosan la mette in buca

lunedì 27 luglio 2015

Doosan (nella persona del Chairman Yongmaan Park) ha annunciato il 12 luglio di avere siglato un accordo con il Royal and Ancient Golf Club per estendere di altri 5 anni la sponsorizzazione dell’Open Championship (conosciuto anche come British Open), uno dei tornei più prestigiosi del golf professionistico.

Siglando questo accordo, Doosan continuerà a essere lo sponsor ufficiale dell’Open fino al 2019. Quest’anno, il torneo si svolgerà presso l’Old Course di St. Andrews, la “patria del golf”. Il fatto che il primo torneo che si disputa dopo l’estensione quinquennale si svolga a St. Andrews ha un significato speciale per Doosan, perché è proprio su questo green che si è svolta la manifestazione nel 2010, cioè l’anno in cui Doosan ha siglato il suo primo accordo di sponsorizzazione.

Doosan ha deciso di rinnovare l’accordo sulla base di un’analisi di mercato, che ha evidenziato come la prima sponsorizzazione abbia portato all’azienda vantaggi significativi. Repucom, una società indipendente specializzata nell’analisi e valutazione di marchi multinazionali, ha calcolato in 8,5 milioni di sterline (pari a circa 12 milioni di euro) all’anno il valore monetario dell’esposizione del logo Doosan attraverso la copertura televisiva dell’evento in tutto il mondo.

Nell’ottica di promuovere attivamente i settori di attività e il marchio dell’azienda durante il periodo di validità dell’accordo, Doosan organizzerà una serie di eventi collaterali, tra cui alcune esposizioni e un bus “griffato” Doosan che sarà in funzione all’esterno del green. Si calcola che dal 2012 gli eventi espositivi organizzati da Doosan abbiano richiamato circa 23.000 visitatori.

Potrebbe interessarti anche