Piccolo e leggero...una demolizione indolore - Conjet

Il robot ancora una volta si sostituisce all’uomo per la sua sicurezza

Conjet ha ampliato la sua vasta gamma di macchine da demolizione, accessori e attrezzature con la sua ultima novità, l’idrodemolitrice Jetframe Nalta 101, considerato il robot più piccolo e leggero del mondo, progettato dall’azienda svedese appositamente per sostituire la lancia a mano migliorandone la produttività e la sicurezza. La nuova idrodemolitrice si sostituirà all’operatore che deve svolgere il suo lavoro con il consueto metodo della lancia a mano, rendendo così le operazioni per l’uomo molto meno pericolose in quanto svolte a distanza di sicurezza. Questo eviterà anche agli stessi tecnici di essere equipaggiati con ingombranti protezioni durante le lavorazioni, senza che vengano meno sicurezza e qualità del lavoro finito. Oltre a questa fondamentale caratteristica, che lo differenzia dai modelli della concorrenza, il Jetframe Nalta ci è parso particolarmente interessante per le ridotte dimensioni dei suoi componenti che lo rendono molto flessibile e versatile e quindi facile da trasportare e da collocare in qualsiasi posizione. Non a caso il suo nome deriva da una tipica espressione colloquiale della Lapponia, regione situata a nord della Svezia, paese madre della Conjet, che indica qualcosa di molto piccolo. Per la sua versatilità e le ridotte dimensioni può essere montata sui ponteggi standard ed inoltre, a differenza delle precedenti versioni commercializzate, non presenta sensori elettrici e quindi funziona anche sott’acqua. Il Jetframe Nalta 101 verrà presentato durante la fiera edilizia di Las Vegas dal prossimo 2/5 febbraio 2010.

Valutando le prestazioni del robot

La sua leggerezza la deve alla testa di taglio che pesa solo 14 kg, al gruppo di supporto di soli 6 kg, mentre ciascun gruppo di supporto montato alle due estremità pesa 9 kg; il peso totale del carrello che porta il comando idraulico è di 90 kg. I pre test fatti in fase di progettazione hanno impressionato sia per l’alto livello di sicurezza sia per le elevate prestazioni: con l’uso della lancia a mano l’operatore ha a disposizione una potenza di 120 kW generando 250N; Nalta invece è in grado di supportare una maggiore forza di spinta (circa 600 N), ben 2/3 volte superiore rispetto al metodo precedente. La potenza superiore delle pompe aumenta la produttività di ben 5/6 volte. Jetframe annovera fra le sue caratteristiche: la velocità e facilità d’installazione, il funzionamento ininterrotto che permette di non avere tempi di inattività, come invece succedeva con la lancia a mano dove gli operatori dovevano fermarsi circa ogni 20 minuti. La idrodemolitrice Nalta è molto più controllabile e svolge un lavoro uniforme e accurato facendo una rimozione selettiva.

Quando l’acqua demolisce il cemento

Il Jetframe Nalta funziona tramite una pompa ad alta pressione, che lancia l’acqua contro la superficie da asportare, controllata a distanza dall’operatore che può lavorare sia su superfici piane sia su quelle curve con un raggio di 400 mm. Questo robot idrodemolitore è posizionato su di un carrello e alimentato da una centralina idraulica ed ha solo bisogno di essere collegato ad una singola fase da 10 A. Il suo uso è destinato principalmente alla demolizione del cemento, ma è adatto anche ad altre applicazioni come ad esempio per la pulizia dell’acciaio o per le attività di preparazione delle superfici (il Jetframe può arrivare a una pressione superiore a 2,500 bar).


Tubi di ponteggi e travi permettono all’idrodemolitrice di operare al meglio

Il sistema di Jetframe è costituito da un gruppo di travi di supporto che portano un carrello oscillante, da una centralina idraulica e un sistema di controllo a distanza. La lancia oscillante, fissata al carrello, si sposta lungo una corsa di circa 1 m che può essere estesa fino a 3 metri, aggiungendo due appositi moduli supplementari. L’angolo di attacco della lancia cambia di direzione automaticamente ogni volta che il carrello arriva a fine corsa, ma può essere anche variato in continuo dall’operatore tramite controllo remoto. Non disponendo di sensori elettrici può essere utilizzata senza problemi sott’acqua. Il sistema delle travi di supporto è fissato a ciascuna estremità da un sistema idraulico brevettato autosollevante che sposta verticalmente l’attrezzatura senza bisogno di disconnetterla ad ogni passata. Per la sua versatilità e leggerezza il robot può operare anche su ponteggi con un raggio minimo di 400 mm, su superfici piane e curve.



Articoli correlati

Macchine simili


PTC-3/UHP2800

PTC
Idrodemolitrici

PTC-6/K200

PTC
Idrodemolitrici

PTC-5/K160

PTC
Idrodemolitrici

Robot 364 STD

Conjet
Idrodemolitrici

PTC-4/K110

PTC
Idrodemolitrici

Robot 432D

Conjet
Idrodemolitrici

PTC-3/K90

PTC
Idrodemolitrici

MIG ASE 360

Idromig
Idrodemolitrici

Robot 364 MPA

Conjet
Idrodemolitrici

PTC-7/K350

PTC
Idrodemolitrici

PTC-4/K130

PTC
Idrodemolitrici

PTC-3/K380

PTC
Idrodemolitrici