Il riciclaggio è mobile - Wirtgen

L'impianto a freddo KMA 220 di Wirtgen, riprogettato, diventa più produttivo: fino a 220 tonnellate orarie

Lunghi tragitti con autocarri tra impianto di confezionamento e cantiere, addio. Una riciclatrice mobile consente di produrre nelle immediate vicinanze del sito di stesa, con tutti i vantaggi annessi alla semplificazione logistica e l'abbattimento del consumo di carburante. Tra gli impianti di riciclaggio a freddo, il riprogettato KMA 220 di Wirtgen ha tutte le carte in regola per contribuire significativamente alla riduzione dei costi. Innanzitutto la semplicità di messa in opera. L'impianto, trasportato sul sito tramite motrice standard, non necessita di opere di fondazione: per l'installazione sono sufficienti l'abbassamento manuale dei piedi di stazionamento anteriori, gli stabilizzatori telescopici ad azionamento oleodinamico, l'abbassamento delle sponde di protezione (che, tra l'altro, fungono da sostegno per la rampa di accostamento e proteggono l'area tra gli assi da un accumulo di materiale che renderebbe difficile la rimozione dell'impianto). L'impianto, così posizionato, comincia a lavorare. Rispetto alla precedente versione, il KMA 200 vanta una produzione incrementata. Il mescolatore bialbero a regime forzato (le cui palette sono regolabili separatamente e sostituibili singolarmente) può impastare omogeamente fino a 220 tonnellate orarie che, tradotto, vuol dire anche la posa in opera (in un'ora) di 15 cm di spessore lungo un tratto stradale largo 4 metri e lungo 150 metri. Complice dell'alta produttività è il collaudato sistema convogliatore. L'ampio raggio di azione del nastro di scarico (orientabile di 55 gradi), inoltre, permette di riempire completamente i cassoni di lunghi articolati. Il serbatoio di carburante da 4500 litri permette al motore diesel da 131 kW una buona autonomia di lavoro: due giorni non stop con un pieno di gasolio.

Niente opere di fondazione

L'intero impianto mescolatore (2,50 metri di larghezza e 19,20 metri di lunghezza) è installato sul semirimorchio a pianale ribassato, facilmente agganciabile al trattore grazie agli innesti rapidi ben accessibili. L'impianto non deve essere scomposto per il trasporto: è sufficiente ripiegare la coclea, il nastro di scarico e la cabina di comando. Attacchi per l'acqua e per l'emulsione su entrambi i lati sono studiati per la flessibilità di utilizzo; a destra come a sinistra può essere installata la coclea di cemento e caricati gli aggregati.

Inerti e leganti

Un ripristino stradale di alta qualità si può ottenere anche a freddo. I conglomerati prodotti da un impianto come il KMA 200 possono essere confezionati con vari materiali e leganti. In particolare, il KMA 200 lavora con inerti vergini o materiali fresati il cui dosatore, della capacità di 2 x 6 m3, è sdoppiato per accogliere due differenti frazioni di inerti. I vibrovagli sopra il dosatore, inclinabili indipendentemente, per la pulitura possono vibrare in posizione verticale. Possono essere usati, come leganti, cementi, emulsioni bituminose. I bitumi schiumati portati in cantiere con apposite autocisterne permettono di lavorare con materiali freddi e bagnati.

Preciso nella dosatura

Il peso rilevato dalla bilancia integrata nel nastro trasportatore serve da parametro d’ingresso per la regolazione delle aggiunte d’acqua e di leganti. L’acqua e l’emulsione vengono iniettate nel punto in cui il nastro trasportatore trasferisce il materiale al mescolatore. Per l’aggiunta di bitume schiumato è prevista, direttamente sopra l’ingresso al mescolatore, una barra spruzzatrice riscaldata elettricamente; l’ugello di prova controlla la qualità del bitume schiumato. L’operatore può regolare il grado di riempimento del mescolatore variando opportunamente la posizione della saracinesca all’uscita del mescolatore.

A lotti o in continuo?

Con il controllo a microprocessore, il KMA 220 produce i conglomerati sia a lotti, con caricamento su camion (preselezione delle tonnellate), sia in continuo per la messa a cumulo che si presta per i conglomerati con bitume schiumato, stoccabili a lungo. Nella produzione a lotti l’impianto si ferma automaticamente appena raggiunta la quantità preimpostata.

Articoli correlati

Fast&Power

Si tratta di rapidità e potenza in una dimensione mobile con capacità produttiva paragonabile a quella degli impianti tradizionali e fissi.

La Kimera ecologica

Un impianto mobile per fare calcestruzzo, una "macchina ecologica cha dà qualità del calcestruzzo, eliminazione degli sfridi, velocità di scarico e semplicità di carico.