Cat non solo escavatori… - Caterpillar

Nuova linea di benne per gli escavatori 374D e 390D

Se Cat rinnova costantemente la sua gamma di escavatori di certo non può non pensare anche a una linea adatta di benne idonee alle nuove macchine. E così, dopo la recente nascita degli escavatori idraulici 374D e 390D, Cat propone le nuove benne per escavatori progettate per sfruttare al meglio le prestazioni dei nuovi modelli. Nasce così una linea per i mercati dell’Europa, Africa e Medio Oriente, composta da 4 benne che va a sostituire sia per denominazione sia per utilizzo la vecchia serie: benne excavation (X), extreme excavation (EX), rock (R) e general duty rock (HDR). In sostituzione Cat è pronta a lanciare la nuova serie, che potrà essere montata anche sugli escavatori serie E: general duty (GD), heavy duty (HD), severe duty (SD) e extreme duty (XD). La nuova nomenclatura permetterà alle benne di essere identificate più facilmente in tutto il mondo. Anche per le nuove benne Cat non dimentica l’importanza del dealer che offre servizi pre e post vendita studiati su misura: consulenza, formazione degli operatori, gestione attrezzature e gestione strumenti finanziari.


Nuovo escavatore… nuova benna

Con l’introduzione di nuovi escavatori quali il 374D e il 390D dalle notevoli prestazioni, anche le nuove benne di conseguenza si sono dovute adattare agli standard. Esse, disponibili sia fisse sia con attacco rapido, offrono una grande robustezza degna degli escavatori Cat e sono concepite per sfruttare appieno le maggiori prestazioni di scavo da quella adatta a impieghi più tradizionali a quella utilizzata per operazioni più gravose. L’aggiornamento ha coinvolto tutte e 4 le attrezzature e tra le modifiche più rilevanti c’è il rinforzo della parte superiore, l’aumento delle dimensioni e ultimo, ma non meno importante l’incremento della capacità. 4 modelli perchè ogni benna è stata progettata tenendo conto di 2 fattori: le caratteristiche d’uso e il materiale da caricare.

La geometria facilita l’operatore

Cat con la nuova serie di benne ha pensato ad apportare miglioramenti della geometria per rendere i carichi più produttivi e agevoli. L’angolazione del fianco della barra laterale è stata ridotta per garantire una minore resistenza al riempimento del materiale e concentrare la potenza della macchina su una superficie minore; inoltre il ciclo di scavo è più veloce, la posizione del tagliente è stata avanzata, il pianale è stato allungato in modo tale da migliorare la visibilità dell’operatore. Tutto questo conduce a cicli operativi inferiori che rendono più semplice ed efficiente il lavoro dell’operatore.


Ad ogni escavatore la sua benna

Gli escavatori Cat serie D, che sostituiscono la Serie C, aumentando notevolmente la robustezza e la potenza delle macchine, innalzando le prestazioni e quindi la classe di livello, devono anche i loro miglioramenti alle nuove benne. Un grazie va a l’aumento della forza di scavo della benna, lo sviluppo delle dimensioni, il diametro dei cilindri dell’avambraccio maggiore e al leverismo più lungo. Le prestazioni migliorate sia degli escavatori sia delle benne, garantiscono alla macchina maggiore efficienza, minor consumo di carburante per tonnellata e vita utile più lunga.


Le fantastiche 4

Ecco in rassegna i 4 modelli di nuove benne firmate Cat tutte accomunate dalla protezione aggiuntiva contro il rischio di usura e anche dal fatto che le barre laterali sono perforate per permettere l’aggiunta di taglienti laterali e protezioni dei fianchi opzionali.
General Duty (GD) è il modello usato solitamente per gli impieghi più tradizionali come lo scavo in materiali a basso impatto e poco abrasivi o materiali di scarto sia misti a inerti sia simili a terra argillosa. Dispone di una struttura leggera che riduce il tempo di carico e allo stesso tempo aumenta il peso di sollevamento. Heavy Duty (HD) viene utilizzata per una vasta gamma di condizioni d’impatto e abrasività da argilla, a sabbia, a ghiaia. Rispetto alla benna GD descritta sopra, presenta sul fondo e lateralmente delle piastre antiusura più spesse, così si aumenta ulteriormente la resistenza all’usura. Severe Duty (SD) è consigliata per i materiali più abrasivi quali pietrisco e pietra arenaria e di conseguenza le piastre antiusura sul fondo sono più spesse del 50% rispetto alla HD così come le piastre laterali ora più larghe del 40%. Per soddisfare le condizioni di maggiore abrasione, cercando di mantenere nel contempo la facilità di penetrazione, il tagliente con profilo a delta con adattatori è stato dimensionato per questi utilizzi. Extreme Duty (XD) nasce per le applicazioni più gravose come il granito e la quarzite; è dotata di schermi angolari o a tallone, protezione dell’estremità del tagliente e segmento d’usura tra dente e dente. Le sue piastre laterali sono più larghe e vi sono state aggiunte delle protezioni fianchi aggiuntive.

Articoli correlati

La forza del rotore

Simex lancia al Saie 2008 due frantoi a rotore della nuova gamma CBE. Sono il CBE 18 e il CBE 38