Gli skid del Sole - JCB

Gli skid JCB al lavoro in un impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico speciale in tutti i sensi quello commissionato da Energy Resources alla divisione Energie Rinnovabili del gruppo Testella di Montecosaro; speciale per il contesto in cui i pannelli andavano a inserirsi, le colline machigiane di Camerino, rinomate in tutto il mondo per la loro bellezza. Speciale anche per la potenza installata 790 kW generati da oltre 7600 pannelli che insistono su una superficie di due ettari. Speciale, infine, per le difficoltà di esecuzione dell'opera: i pali di sostegno dei moduli fotovoltaici, che sono oltre 1400, posano su un terreno in pendenza particolarmente cedevole che ha richiesto un'attenta analisi dei mezzi d'opera da utilizzare per i lavori di scavo e modellazione del terreno. Andrea Testella, titolare dell'impresa appaltatrice omonima, non ha dubbi nell'affermare "l'installazione delle strutture di supporto e il montaggio dei pannelli, ci hanno dato da pensare; la scelta è caduta, su consiglio della Edimac, concessionaria JCB che ci segue, su una minipala JCB che ci ha consentito di muoverci in efficienza in questo contesto, così come per altri cantieri in cui ora la stiamo utilizzando". Ma quali le doti più apprezzate dello skid, un Robot 190T, della Casa inglese?

Galleggiare che piacere

Innanzitutto sono piaciute agli operatori le doti di "galleggiamento" del Robot 190T: la minipala, in sostanza, grazie alla cingoli di elevata superficie e all'ottimale distribuzione dei pesi, riusciva a muoversi con efficienza e velocità sul terreno cedevole (e in pendenza) senza generare smottamenti o compressioni indesiderate, anche nelle condizioni più difficili (quando il terreno era reso fangoso dalle piogge). Particolarmente apprezzato anche l'accesso laterale alla cabina che ha consentito agli operatori di salire e scendere dallo skid anche quando stava sostenendo i pannelli fotovoltaici, come sottolinea Andrea Testella: "mentre le minipale cingolate convenzionali costringono l’operatore a rimanere permanentemente in cabina in quanto l’ingresso frontale della macchina è ostruito dai pannelli, nel caso dei modelli JCB la presenza della porta di accesso laterale gli permette di uscire e contribuire alle fasi di montaggio. Il tutto in condizioni di massima sicurezza, anche quando il braccio della minipala è sollevato e a pieno carico".

Il nuovo che avanza

Commenti entusiastici come quelli degli operatori di Camerino dovrebbero far dormire sogni tranquilli ai tecnici e ai progettisti JCB, che però non si sono cullati sugli allori; da gennaio 2012 arriverà infatti la nuova generazione di minipale JCB Eco, con il modello Eco 225T che sostituirà il 190T. Su tutta la nuova gamma sarà implementato il sistema di sollevamento Powerboom che utilizza un solo braccio, in luogo dei due tradizionali, consentendo l'accesso laterale alla cabina e non richiedendo la barra di rinforzo sul retro dello skid con conseguente, deciso aumento, della visibilità posteriore per l'operatore, sinonimo di sicurezza in cantiere. Tutta la nuova serie Eco avrà inoltre di serie un attacco meccanico universale, mentre opzionale sarà l'attacco idraulico Quickhitch. Altro optional di lusso, il sistema antibeccheggio (SRS) che massimizza la produttività della macchina, riducendo al minimo il materiale disperso anche in presenza di terreni accidentati.

Comodi, si lavora!

Anche la cabina, sulla nuova serie Eco è stata oggetto di notevoli innovazioni: innanzitutto JCB ha eliminato la griglia di protezione laterale, sostituendola con un vetro laminato; risultato? Visibilità drasticamente aumentata, con la stessa sicurezza per l'operatore. Anche la porta di accesso è stata rivista, ora è il 17% più spaziosa, a prova anche degli operatori più robusti. Nuovi anche i joystick multifunzione e ridisegnato il quadro comandi, che sono posizionati sulla parte superiore della cabina, all'altezza degli occhi dell'operatore. Particolare da non sottovalutare: la cabina è ora molto più silenziosa, il rumore interno non supera i 76 dB con una riduzione drastica dell'85% rispetto ai modelli precedenti. Un optional infine da ricordare: il sedile riscaldabile con sospensione pneumatica e braccioli regolabili.


Articoli correlati

Tutto con un braccio solo

 Volvo CE ha presentato quest’anno una gamma completamente rinnovata di minipale multifunzione (skid) gommate e cingolate; sette sono i modelli di minipale della serie C

Macchine simili


C175

New Holland...
Skid cingolati

T190

Bobcat
Skid cingolati

T650

Bobcat
Skid cingolati

Robot 190T

JCB
Skid cingolati

247B

Caterpillar
Skid cingolati

420CT Series 3

Case
Skid cingolati

257C

Caterpillar
Skid cingolati

M2076

Ihimer
Skid cingolati

279C

Caterpillar
Skid cingolati

Robot 1110T

JCB
Skid cingolati

257B3

Caterpillar
Skid cingolati

T590

Bobcat
Skid cingolati