3D, si grazie! - Sitech

Sistemi 3D satellitari

Cosa ha spinto un centinaio fra operatori e imprenditori provenienti da tutta la Lombardia (non solo dal milanese) a raggiungere un paesino, sperduto nella campagna, a nord-est di Milano, lo scorso sabato 23 maggio? Perché non godersi il meritato riposo, soprattutto ora che, effettivamente, sembra che ci siano concreti spiragli per un miglioramento delle prospettive economiche?

Risposta, anzi risposte: la passione ovviamente per il proprio mestiere, ma anche la curiosità (interessata) di scoprire cosa di nuovo bolle in pentola in casa Sitech (e anche in casa CGT, dato che le macchine a Truccazzano, questo il nome del fantomatico paesino erano tutte del dealer italiano di Caterpillar).

Lo staff di goWEM! ha seguito una delle due giornate del porte aperte e crediamo che, chi ha sacrificato un sabato al lavoro, è tornato dalla cava di Truccazzano soddisfatto, con la convinzione di non aver sprecato il proprio tempo, anzi di aver trovato un “cassetta degli attrezzi” ben fornita per rendere competitiva la propria azienda.

Vediamo meglio insieme cosa c’era dentro alla cassetta che Sitech e CGT hanno messo a disposizione dei clienti.

I pesanti….

Dei criteri generali e dei vantaggi dei sistemi laser e satellitari 3D abbiamo già parlato nel nostro articolo a commento della prima open house (quella di Alessandria, leggi qui), ora vorremmo, per quanto possibile, darvi qualche ragguaglio sui singoli sistemi.

Partiamo dalle macchine pesanti, lasciando per un attimo da parte gli escavatori; a Truccazzano c’era un dozer Caterpillar D6 equipaggiato con sistema Accugrade a doppia antenna ricevente (per sistemi GPS o Glonass); vantaggi? C’è l’imbarazzo della scelta: niente più picchetti, basta uomini a terra (più sicurezza), una velocità di lavoro complessiva che, in alcuni casi, risulta più che raddoppiata, anche perché servono molte meno passate per raggiungere i risultati desiderati.

Poi ovviamente, non va dimenticato che il progetto del risultato da ottenere viene caricato (e quindi è sempre aggiornato) sulla strumentazione Accugrade e viene visualizzato su un ampio schermo: l’operatore vede fisicamente quello che sta facendo, con tolleranze davvero basse (nell’ordine del centimetro e anche meno) e quindi fa molta meno fatica a realizzare pendenze, curve, profili particolari. Una pacchia insomma sia per gli operatori esperti sia per chi ha passato meno ore sul dozer a muovere terra.

A Truccazzano c’era, poi, un bellissimo rullo Caterpillar CS66B con sistema di controllo della compattazione CCS900; macchina particolarmente interessante che consente risparmi notevoli in tempi e consumi di carburante (niente più passate inutili per essere certi del livello della compattazione). Anche qui i tempi si riducono drasticamente, mentre la compattazione risulta molto più accurata e uniforme (niente rilavorazioni o compattazione eccessiva) e, soprattutto, dimostrabile e documentabile in tutta l’area compattata; chi conosce il lavoro ha già capito: i rapporti con la Committenza diventeranno sicuramente più semplici e lineari e le contestazioni potranno essere chiarite senza perdite di tempo (e di denaro).

A chi interessa scavare…

Per chi ha il movimento terra nel cuore, l’appuntamento Sitech di Truccazzano è stato una gioia per gli occhi; davvero molti gli escavatori a disposizione per le prove e completa la gamma di soluzioni 2D e 3D per la gestione del cantiere di Sitech.

Tra gli escavatori della gamma Core ricordiamo un nuovo fiammante 313F con Trimble GCS Flex per il controllo dello scavo, un 316F con Trimble GCS900 a doppia antenna GPS e un 323E con sistema Cat grade control 2D e Visionlink.

Il 316 con il sistema Trimble GCS900 a doppia antenna GPS è perfetto per realizzare rapidamente e senza rifacimenti scavi e scarpate, dalle più semplici alle sfide più complesse, semplicemente seguendo il progetto caricato sul control box a bordo macchina e senza riferimenti esterni (paletti, uomini a terra). La doppia antenna consente di misurare in tempo reale l’esatta posizione dell’escavatore, la pendenza trasversale, la quota e l’orientamento della benna, garantendo all’operatore il pieno controllo del lavoro che sta eseguendo, letteralmente centimetro per centimetro. Anche in questo caso basta rifacimenti, errori o tempo (e carburante perso); in tempi di concorrenza sfrenata (e di ottimizzazione dei costi) questi sistemi sono (e abbiamo parlato direttamente con tanti operatori e imprenditori che li usano) un vero toccasana per i bilanci.

Ma anche sui piccoli

I sistemi Satellitari 2D e 3D non sono utili solo sulle macchine di grandi dimensioni; per dimostrarlo Sitech ha portato in cava a Truccazzano anche mezzi compatti, in collaborazione con CGT Edilizia. In particolare, a disposizione per le prove c’erano un escavatore compatto Caterpillar 308 con ricevitore laser Trimble LR50W e due skid, sempre Cat, un 259 con lama Trimble GCS900 3D e un 289D con lama laser Trimble SK200.

Quest’ultimo non si è fermato un attimo, calamitando l’attenzione degli operatori. A ragione, dato che la lama livellatrice in questo caso è in grado di posizionarsi autonomamente rispetto al braccio della macchina, mediante due cilindri idraulici di sollevamento e a una serie di elettrovalvole proporzionali installate all’interno della lama stessa.

Vantaggi principali? Anche in questo caso una produttività oraria decisamente più elevata (giù ovviamente anche i consumi di carburante per unità di superficie stesa) rispetto a quella raggiungibile con lama tradizionale (anche con operatori non troppo esperti), ma anche una notevole stabilità complessiva che garantisce una qualità di stesa di livello superiore.

Finire presto (prima) e bene; il sogno di ogni imprenditore, e di ogni cliente, anche se non lo riconoscerà - quasi - mai.


Viste sul campo: dati tecnici
GCS900 Escavatore
Sitech
GCS900 Dozer
Sitech
GCSFlex
Sitech

Articoli correlati

E sono tre!

Terza tappa per i Campi Scuola di Sitech 2015: i sistemi laser e satellitari fanno tappa a Vicenza

L’Università del 3D

Sistemi Sitech e macchine Caterpillar a Alessandria per sistemi laser e satellitari 2D e 3D

E num chi TEEM?

Sul Lotto C della TEEM abbiamo visto all’opera i Sistemi Satellitari 3D di Trimble acquistati da Colombo Severo

A scuola di efficienza

Abbiamo frequentato la due giorni di campo scuola di Spektra-Sitech a Vicenza per conoscere i sistemi 2D e 3D per la gestione della produttività

Maniaci della precisione

Abbiamo seguito il lavoro di un escavatore equipaggiato con sistemi 3D Spektra: più, veloce, più preciso e più semplice 

Sulla strada del 3D

Il motorgrader è senza dubbio la macchina più difficile da gestire: Profacta ha scelto Spektra per incrementare la produttività di un Volvo G990 sul cantiere del raccordo stradale fra la A4 e la A21

t