Terzo Giorno Saie 2010: Macchine e attrezzature

Altre novità, non solo di prodotto, ma di processo e dalla formazione

Nel terzo giorno di fiera ci siamo dedicati al settore delle macchine e attrezzature che, rispetto agli scorsi anni, è molto ridotto, ma ha comunque presentato un’iniziativa molto interessante come quella di Formoter, sponsorizzata dai soci Unacea e rivolta alla formazione degli utenti professionali del settore. Oltre a questo spunto importante, poche le aziende di settore presenti, alcune però con importanti novità come ad esempio Venieri e Yanmar. In complesso il SAIE nel mondo della meccanizzazione non sembra per ora poter tornare ai fasti del passato: i motivi? Molti, dalla crisi, alla concorrenza di altri eventi fieristici, fino, forse, ad un cambiamento dei meccanismi di ricerca dell’informazione da parte delle imprese. Staremo a vedere, sicuramente non giovano al mercato alcuni giochini da parte di altri enti che sanno molto di vecchio e, profumano di guerra fra poveri....

Non solo macchine, anche iniziative

Quest’anno New Holland sarà presente al Saie, non con uno stand espositivo, ma tramite un’iniziativa formativa molto importante. Si tratta di Formoter 2010 un’iniziativa ideata da Unacea, Saie e Iiple che si svolgerà sempre all’interno del Saie, all’interno di padiglioni, per quello che riguarda la parte teorica, e nelle zone esterne per la parte pratica. New Holland Construction sarà, con Ihimer e Komatsu, lo sponsor tecnico ufficiale e fornirà 2 mini ercavatori da 3 e 5 t e 2 mini pale cingolate CTL C175 e CTL C185 per svolgere le prove pratiche. Al Saie Ihimer partecipa attivamente al progetto Formoter, ma metterà comunque a disposizione degli operatori 4 modelli di miniescavatori fra cui il prodotto di punta del marchio il nuovo 12VXE, piccolo, ma con prestazioni di categoria superiore. Infatti il suo punto forte è il peso di soli 1180 kg grazie al quale è possibile trasportarlo su qualunque veicolo di classe 3,5 t. La doppia velocità gli consente inoltre spostamenti veloci in cantiere e garantisce performance di scavo fino a 2010 mm. Yanmar, per la prima volta senza il suffisso Amman, porta numerose novità in fiera tra cui spicca l’accordo con Cormidi per le nuove 60 e 80,  trasportatrici di piccole dimensioni, i nuovi midi, SV100-1 e il Vio80 e le nuove gamme di martelli demolitori studiati per equipaggiare tutti gli escavatori Yanmar. Un bell’investimento per l’azienda che ha visto in Italia lo scorso anno, l’aumento delle quote di mercato. Più importanti di tutto: arrivano i nuovi skid 752 e 903, prototipi che segnano l'entrata ufficiale di Yanmar in questo difficile settore.

Non solo edilizia pura

L’escavatore a risucchio Quadra è il più completo presente sul mercato, a tal proposito Gerotto  lo porta al Saie, presentando in esclusiva tutti gli escavatori a risucchio della serie RSP. La sua forza sta nel combinare l’aria e l’acqua, la prima aspira il materiale solido, liquido e melmoso, mentre l’acqua invece trasporta il materiale vicino al tubo di aspirazione quando si vogliono svolgere lavori di pulizia dei condotti di piccole dimensioni (inferiori a 80 cm di diametro). È possibile utilizzare anche il Lavaspyra che permette di lavare grandi superfici o agire dove lo sporco risulta più tenace come nelle aree portuali, siti industriali e acciaierie. Quadra è equipaggiato per il trasporto di merci pericolse con il suo cassone in acciaio a tenuta stagna.
Indeco porta in fiera al Saie prodotti già presenti nella propria gamma e già conosciuti agli esperti del settore, come il sistema ABF anti colpi a vuoto, il più piccolo dei frantumatori rotanti Irp 500, il Multi 1000 e il martello idraulico HP 1800 ideale per la frantumazione primaria. Il sistema ABF inserito in tutti i martelli Indeco elimina i colpi a vuoto dell’utensile disattivando il ciclo di percussione se l’utensile non poggia stabilmente in questo modo si allunga il suo ciclo di vita. IRP 500 montato su escavatori da 10 e 20 t consente di ottenere ottime prestazioni in zone di lavoro difficili. Al contrario il Multi 1000 nasce per soddisfare le esigenze di grandi demolizioni e viene accoppiato a macchine da 36 e 60 t. A differenza dell’uso dell’esplosivo il martello HP 1800 garantisce produzione continua, elimina i tempi morti e minimizza la quantità di scarto.

Rotair e Simex per il movimento terra

Rotair ha presentato il nuovo semovente cingolato tuttoterreno Speedy Cutter che viene proposto in due versioni differenti: Speedy 1000 e Speedy 1200. Il primo ha larghezza del carro di 1500 mm e motorizzazione Honda bicilindrica 4 tempi, il secondo ha larghezza del carro di 1150 mm e motorizzazione Briggs&Stratton bicilindrica con 31 cv. Per entrambi il carro è estremamente robusto e antitorsione, la trasmissione è idrostatica con due pompe a portata variabile da 38 l e 160 bar al minuto. La loro velocità di traslazione arriva fino a 5 Km/ora; ma la vera particolarità del nuovo Speedy Cutter è che avendo il centro di pressione basso è idoneo ad affrontare pendenze fino ad ora impossibili per un mezzo come questo. Le funzioni che svolge in tutta sicurezza e comodità vanno dal taglio dell’erba, allo sfalcio di arbusti, al caricamento di materiale fino alla pulizia dei piazzali.
Giocando in casa in occasione del Saie che si tiene a Bologna Simex ha presentato al pubblico la sua ampliata gamma di attrezzature innovative come sempre. Oltre alle immancabili gamme delle tradizionali fresatrici per asfalto e per cemento non mancheranno anche le escavatrici a ruota, le testate fresanti e le benne frantumatrici, queste ultime nate da poco ma già rinomate sul mercato. L’interesse dell’azienda bolognese al Saie si concentra in modo particolare sulle frantumatrici da escavatore che subiscono uno sviluppo continuo aumentando sempre di più la loro produttività modello dopo modello. Al Saie lo stand Simex sarà collocato proprio all’interno della scuola di formazione per gli operatori movimento terra di Unacea.

Macchine per cantiere, cava e miniera

Trimmer espone le sue due principali novità al Saie: la piallatrice Trimmcut TC300 Diamant e la pallinatrice TrimmBlast. La prima è utilizzata per interventi di recupero di giunti ammalorati, essendo dotata di tamburo, costituito da lame diamantate che ne consentono lo scasso, variando la posizione e il numero delle lame stesse. Permette di lavorare su una superficie ampia che va da 2 a 30 cm, ad esempio può rimuovere uno spessore massimo di 25 mm per larghezze di lavorazioni fino a 10 cm. Alimentata elettricamente con trifase da 400 V, ha potenza di 11 kW e 1450 giri/min, mentre le sue dimensioni sono 660 mm di larghezza, 1400 mm di lunghezza e 1050 mm di altezza. TrimmBlast è la più moderna pallinatrice sul mercato in fatto di risanamento e ristrutturazione di superfici grazie al suo sistema ecologico che utilizza un ciclo chiuso che, con una turbina ad alta velocità, proietta meccanicamente sulla superficie un materiale abrasivo che irruvidisce la pavimentazione, l’abrasivo viene poi pulito e i residui aspirati evitando così l’inquinamento ambientale. La macchina dispone di differenti tipi di abrasivo in base alla rugosità che si desidera e livelli diversi di velocità.
Venieri non si accontenta e porta ben 4 diverse novità per quanto concerne le attrezzature da cantiere, cava e miniera. Parlando della nuova pala caricatrice ibrida/elettrica VF 2.63E, le sue doti non sono solo le 4 ruote motrici, il peso operativo di 4400 kg e la potenza di 60 CV, ma il fatto che permette un notevole risparmio di consumi del 40% rispetto al tradizionale motore diesel. Sostenibilità e risparmio energetico sono le caratteristiche anche dell’altra pala caricatrice idrostatica VF 15.63, totalmente ibrida favorisce una riduzione delle emissioni del 25%. Combina un motore diesel con uno elettrico, mantenendo la potenza massima di 220 CV. Per ampliare la gamma delle macchine più piccole arriva la pala caricatrice VF 5.63 con potenza di 89 CV, peso operativo di 6100 Kg e capacità della benna da 1,1 a 1,4 m3. Ultima, ma non meno importante la piastra di sgancio retro escavatore che ha la caratteristica di essere molto più rapida delle precedenti, infatti Venieri ha voluto progettare una terna con uno sgamcio molto più rapido, questo fornisce maggiore rapidità e sicurezza nelle manovre.

Articoli correlati

Noleggio à la carte!

Il noleggio come risorsa per la crescita aziendale in edilizia e nell’industria secondo la strategia di CGT

Komatsu di primavera

Escavatori cingolati per tutti i gusti, ma non solo, fra i rinnovi di gamma in casa Komatsu

Maggio avanti adagio

Ferrovie ed Edilizia Civile trainano ancora le aggiudicazioni nel mese di maggio secondo la nostra analisi

L’importanza di chiamarsi Volvo CE

Davvero tante novità (non solo di prodotto) all’Open House Volvo CE Italia in Carmi con la prima uscita ufficiale di Stefano Tacchinardi, nuovo AD

Le montagne, la casa degli ibridi

Abbiamo visto al lavoro due Caterpillar 336E LN H (uno di Gregorbau e uno di Wipptalerbau) nelle valli dell'Alto Adige, impegnati nel ridisegno degli alvei fluviali

La primavera porta Aequinoctium

Il 20 marzo 2015 si terrà il nostro appuntamento semestrale per fare il punto sulle prospettive del segmento delle costruzioni

Macchine simili


R900C Litronic LC

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati

PC210-8

Komatsu
Escavatori cingolati

R906 Classic WLC

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati

R916 Classic SLC

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati

CX700B

Case
Escavatori cingolati

TB 290

Takeuchitalia
Escavatori cingolati

JS190 LC

JCB
Escavatori cingolati

PC138US-8

Komatsu
Escavatori cingolati

R946 LC

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati

DX160LC

Doosan
Escavatori cingolati

Zaxis 290LC-5

Hitachi Construction...
Escavatori cingolati

R956 HD

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati