Costruire per inquinare meno - JCB

Due escavatori cingolati JCB a Rovereto

In provincia di Trento, a Rovereto, è in corso d’opera il cantiere per la costruzione di un nuovo tratto stradale sulla Ss 12. Il progetto prevede che venga costruita una bretella lunga 1,2 km, con anche un sottopasso ferroviario, per migliorare la viabilità in una zona ad alta densità abitativa. Non solo, questi lavori oltre a migliorare la transitabilità, attenueranno notevolmente i valori di inquinamento acustico e atmosferico nella zona. La sede stradale prevede uno scavo in trincea per le tubazioni, l’acquedotto, i tubi drenanti, i sottoservizi e una rotonda del diametro di 41 m. L’appalto è stato affidato alla ditta Consta S.p.A. che opera nel settore delle infrastrutture, sia dell’edilizia pubblica sia privata. L’impresa si è affidata a sua volta del concessionario Jcb locale Omp, che dal 1984 opera nel settore. Per realizzare questa opera si sono serviti in particolare di un escavatore cingolato Jcb JZ 140 LC e del Jcb JS 220 NLC.

Stretto, ma stabile

Questa versione dell’escavatore, come indica la sigla, ha un carro lungo e stretto e una struttura a “X” con longheroni a sezione trapezoidale, con ampi fori per lo scarico dei detriti all’altezza dei rulli superiori. Monta un motore turbo diesel da 5.200 cm3 di cilindrata che eroga 128 kW (174 CV) di potenza massima a 2.000 giri/min. L’iniezione di questa macchina common rail è elettronica, con regolazione isocrona. Il raffreddamento è a liquido, mentre il filtro dell’aria consta di un doppio elemento a secco.

Potenza su misura

Questo escavatore cingolato eroga una potenza di 73 kW a 2.000 giri. Ha un braccio monolitico che può essere abbinato ad avambracci di diverse lunghezze a seconda delle esigenze di profondità di scavo, lunghezza di sbraccio, altezza di carico e forza di strappo. Il suo impianto idraulico è dotato di un sistema load sensing a portata variabile con mandata flow-on-demand, dove il distributore multifunzione a centro aperto rende la potenza erogata sempre adatta alle richieste dell'opratore. Questo tipo di impianto idraulico viene gestito da un sistema di controllo computerizzato AMS (Advanced Management System), che è in grado, grazie a due pompe a pistoni assiali a cilindrata variabile associate a un distributore multifunzione, di fornire l’olio strettamente necessario a seconda della modalità di operazione.



Viste sul campo: dati tecnici

Articoli correlati

Noleggio à la carte!

Il noleggio come risorsa per la crescita aziendale in edilizia e nell’industria secondo la strategia di CGT

Komatsu di primavera

Escavatori cingolati per tutti i gusti, ma non solo, fra i rinnovi di gamma in casa Komatsu

Maggio avanti adagio

Ferrovie ed Edilizia Civile trainano ancora le aggiudicazioni nel mese di maggio secondo la nostra analisi

L’importanza di chiamarsi Volvo CE

Davvero tante novità (non solo di prodotto) all’Open House Volvo CE Italia in Carmi con la prima uscita ufficiale di Stefano Tacchinardi, nuovo AD

Le montagne, la casa degli ibridi

Abbiamo visto al lavoro due Caterpillar 336E LN H (uno di Gregorbau e uno di Wipptalerbau) nelle valli dell'Alto Adige, impegnati nel ridisegno degli alvei fluviali

La primavera porta Aequinoctium

Il 20 marzo 2015 si terrà il nostro appuntamento semestrale per fare il punto sulle prospettive del segmento delle costruzioni

Macchine simili


R180LC 7-A

Hyundai Heavy...
Escavatori cingolati

E85

Bobcat
Escavatori cingolati

R906 Classic LC

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati

Zaxis 670-3 LCH

Hitachi Construction...
Escavatori cingolati

R900C Litronic LC

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati

TC225

Terex Construction...
Escavatori cingolati

CX250C NLC

Case
Escavatori cingolati

PC700 LC-8

Komatsu
Escavatori cingolati

CX75SR

Case
Escavatori cingolati

R926 Classic WLC

Liebherr Emtec Italia
Escavatori cingolati

308D CR

Caterpillar
Escavatori cingolati

319D

Caterpillar
Escavatori cingolati