Il regno del prefabbricato - Prisma Noleggi

Prisma Noleggi sul mercato dei monoblocchi prefabbricati

Se oggi il mattone è in crisi l’alternativa valida si chiama prefabbricato. Questo Prisma, società del Gruppo Eta-Box, presente sul mercato da oltre 15 anni, l’ha capito, offrendo competenza tecnica e massima professionalità, nel campo del noleggio dei prefabbricati. Il noleggio dei monoblocchi è una soluzione estremamente valida per soddisfare le necessità che sorgono durante eventi transitori, dove le strutture in muratura non sarebbero adatte allo scopo. Le soluzioni Prisma sono applicabili dal settore edile a quello industriale come uffici, spogliatoi, mense, dormitori e servizi. Prisma fornisce non solo il monoblocco esterno, ma anche una ricca serie di accessori interni che vanno dal lavabo, doccia, servizi igienici, condizionatori e numerose tipologie di arredo per gli uffici e gli altri ambienti interni (scrivanie, poltroncine, tavoli, sedie, letti, armadietti, cucine). I monoblocchi, recapitati già pronti per essere installati utilizzando automezzi ribassati e gru per lo scarico, sono realizzati secondo le normative DIN 1988 e resistenti ad ogni agente atmosferico.


La soluzione è la zincatura

A completare la gamma Prisma arrivano le recinzioni mobili in tubo e rete zincati, ideali per delimitare i cantieri e le zone interdette al passaggio. Non solo si presentano leggere, robuste, pratiche e maneggevoli ma non necessitano di particolare manutenzione. Ma le vere punte di diamante di casa Prisma sono i monoblocchi che possono essere singoli o assemblati fra loro in varie combinazioni e sovrapponibili a più livelli (versione M9000) per creare strutture a 2 o 3 piani. La loro caratteristica è il basamento completamente zincato con pavimentazione realizzata mediante pannelli in legno truciolare idrorepellente rivestito in linoleum e rialzato di 10-20 cm per favorirne la ventilazione. Le pareti invece sono realizzate con pannelli sandwich di 5 cm in lamiera zincata che garantiscono un’ottimo isolamento termico e acustico. Ovviamente anche il tetto si presenta zincato con 10-15 cm di spessore e ancora una volta pannelli sandwich di copertura.

Monoblocco coibentato

Il tradizionale monoblocco coibentato Prisma è come abbiamo detto completamente zincato con 15-10 mm di spessore; la stessa intelaiatura si presenta a tubolare zincato, garantendo la rigidità e l’aerazione del pavimento che ha una portata di 250 kg/m2. Nonostante il pavimento sia in legno truciolare idrofugo con isolamento rivestito in Pvc e le pareti esterne realizzate con pannelli sandwich di spessore di 50 mm rivestite in lamiera preverniciata, è possibile fornire spessori differenti da quelli standard in base alle esigenze del cliente. La copertura, dotata di gronda perimetrale zincata per lo scarico dell’acqua, è di spessore 15/10.

Monoblocco coibentato M9000

Il prefabbricato modulare M9000 si differenzia da quello standard per la possibilità di accostare, in estrema semplicità di montaggio, i diversi moduli sia in larghezza sia in lunghezza, inoltre i prefabbricati si possono sovrapporre e le pareti e i serramenti sono intercambiabili a seconda delle esigenze.
Il basamento si differenzia dal modello tradizionale per lo spessore di 30/10 anche se la zincatura, la portata, le pareti esterne, la rigidità e l’aerazione rimangono tali. Anche il pavimento mantiene inalterate le caratteristiche, unica differenza riguarda la struttura portante dei pilastri d’angolo che sono zincati di spessore 40/10 e la copertura del tetto che diventa di spessore 30/10.

Gli accessori fanno la differenza

Entrambe le versioni noleggiate da Prisma non sono consegnate grezze, ma disponibili di numerosi accessori: fra quelli standard ci sono i serramenti in alluminio verniciato puro; ogni prefabbricato può essere equipaggiato con vetri antinfortunistici, zanzariere, veneziane, tapparelle, serrature di sicurezza, dispositivi antipanico e saliscendi. Fondamentale è l’impianto idrico/sanitario che rispetta le seguenti caratteristiche: intaccabilità da calcare e sostanze corrosive, assenza di correnti vaganti, assoluta atossicità e bassa conducibilità termica. L’impianto elettrico, che rispetta le normative europee, è costituito da cablaggio esterno in materiale ignifugo, fili antifiamma e ogni tipo di protezione magnetotermica.

Articoli correlati

Bigliardi ad Alta Velocità

Levigatrici Tyrolit FGE530 al lavoro per la preparazione delle solette di un viadotto AV sulla Milano-Verona

Una questione di polso

Un nuovo, almeno per l'Italia, componente per escavatori, il rotatore inclinabile Tiltrotator (da Engcon) da mettere tra braccio e attrezzature

Affettato di ciminiera

Tecnologia di demolizione con filo diamantato Tyrolit per una ciminiera da 50 metri a Villa Poma

T1000, metallo “quasi” liquido

Abbiamo visto al lavoro in un centro riciclaggio metalli del bolognese una pressa-cesoia Idromec T1000 (componentistica Bosch Rexroth)

Affettato di roccia

Sul lago di Como, a Cremia, la Comosystemi di Sondrio ha sbancato la roccia viva con sistemi di taglio Tyrolit

Diamanti in Stazione

Intervento di demolizione controllata allaCentrale di Milano con attrezzature a filo diamantato Vincent Tyrolit

t