Dal freddo con passione - Doosan

Doosan presenta due dumper articolati: il D30 e il D40

Il mercato dei dumper articolati a livello mondiale, nelle classi tra le 25 e le 40 tonnellate, è probabilmente uno dei più agguerriti e competitivi; tutte le case principali sono presenti con i propri modelli di riferimento e, anzi, hanno aggiornato recentemente le proprie gamme di offerta; in questo quadro generale anche Doosan si presenta ai clienti con una gamma aggiornata e completa (i modelli sono quattro, dalle 25 alle 40 tonnellate) che si è recentissimamente rafforzata con l'uscita della release 2011 di due modelli, il DA30 da 28 tonnellate di carico utile e il DA40 da 40 tonnellate. I nuovi modelli prodotti in Europa (precisamente in Norvegia) sono i primi ad essere marchiati Doosan (le versioni precedenti avevano ancora il brand transitorio Doosan Moxy) e presentano una serie di soluzioni tecnologiche molto interessanti in grado di consentir loro di competere ad armi pari con i competitor di alta gamma. Numerosi appunto i punti di interesse, i più importanti dei quali sono a livello di motore, cambio, carello e ralla di articolazione. Ma vediamoli più in dettaglio.

Cuore caldo

Sia il DA30 sia il DA40 montano motorizzazioni di nuova generazione a marchio Scania: il primo equipaggia un DC9 a 5 cilindri conforme alla normativa Stage IIIB e con potenza lorda di 276 kW, mentre il DA40 monta un DC13 Stage IIIB, con una potenza lorda pari a 368 kW a 2100 giri/min. Per entrambi più potenza (+8% per il DA30 e addirittura +10% per il DA40), ma anche un davvero deciso incremento della coppia lorda che, misurata per entrambi i dumper articolari a 1300 giri, segna un incremento del 22% per il DA40 e del 30% per il DA30. Per i motori dei suoi nuovi dumper, Doosan ha scelto la tecnologia SCR (a riduzione selettiva catalitica e serbatoio d'urea) che consente riduzioni importanti di carburante anche in presenza di potenze erogate maggiori rispetto ai modelli dotati di motorizzazioni della generazione precedente: si parla di un risparmio nei consumi di carburante che raggiunge circa l'8%, anche grazie al lavoro di ricerca, sviluppato con ZF, sulle trasmissioni che ora consentono di trasmettere la potenza con più efficienza e produttività al pacchetto di trazione. Rivisto anche il radiatore la cui capacità è stata accresciuta del 30%, ma anche migliorato il radiatore dell'olio (l'acqua di raffreddamento scorre più lenta).

Potenza al suolo

Le trasmissioni appunto: Doosan ha scelto un partner di primo piano come ZF per equipaggiare i suoi nuovi dumper articolati. Il risultato? Migliore trasferimento della potenza del motore al suolo con incremento diretto della produttività e dell'efficienza di guida. Il cambio è, su entrambi i modelli, completamente automatico con sistema di innesto, estremamente fluido, Tiptronic (utilizzabile sia con cambio marce automatico sia manuale), a otto marce avanti e quattro retromarce (freno motore e il rallentatore idraulico della trasmissione controllabile dall'operatore in cabina). Il nuovo cambio ha rapporti ravvicinati e garantisce velocità di traslazione elevate a basso numero di giri motore. Maggiore potenza richiede anche trasmissioni più solide, in Doosan lo sanno, per questo le dimensioni della driveline sono state accresciute. Interessante la soluzione scelta per i differenziali: diversamente dalla concorrenza Doosan sul DA40 monta, a fianco di quello anteriore, un unico differenziale posteriore a slittamento limitato coadiuvato da ingranaggi tandem che trasferiscono la trazione agli assali. Per il DA30 scelta invece la soluzione del differenziale anteriore a slittamento limitato e del singolo differenziale posteriore con coefficiente di blocco (a frizione chiusa) del 100%. Al momento dell'innesto del blocco del differenziale il 50% della coppia viene trasferita al ponte anteriore e il 50% a quello posteriore; senza il blocco la suddivisione è 1/3 (anteriore), 2/3 (posteriore). La trazione è quindi a sei ruote permanente, ottimizzata anche grazie alla soluzione del carrello tandem posteriore a oscillazione libera (15° verso il basso e 25° verso l'alto), per permettere al dumper di lavorare costantemente con la massima trazione sia su terreni accidentati o poco compatti.

Articolato davvero!

La stabilità e la fluidità di guida a pieno carico sono anche decisamente migliorate grazie alla soluzione scelta per il telaio posteriore del cassone inclinato di 7%; tale soluzione tecnologica consente ai dumper articolati Doosan di avere un baricentro molto basso (rispetto alle soluzioni tradizionali a fondo del telaio planare); tre i vantaggi ottenuti: distribuzione ottimizzata del carico, sforzo di trazione ottimizzato, minore pressione al suolo e, di conseguenza, ridotta usura dei pneumatici. Agilità e la manovrabilità, come abbiamo visto, sono stati tra le principali caratteristiche sulle quali i progettisti si sono concentrati. Ne è una dimostrazione la nuova ralla che è  collocata anteriormente, davanti allo snodo di articolazione: questa soluzione tecnologica consente una distribuzione uniforme dei pesi sulle ruote anteriori sia nella traslazione rettilinea sia in curva. In particolare, quando si lavora su terreni scivolosi, le ruote, durante le curve, possono ruotare a velocità differenti, senza scivolare, ma anzi continuando a garantire la trazione necessaria (non si registra il fastidioso slittamento della ruota interna). Le sospensioni: il DA40 adotta una sospensione anteriore idropneumatica totalmente nuova, indipendente che consente libertà di movimento su un lato, senza movimento sul lato opposto, a tutto vantaggio del massimo contatto con il terreno e dell'assorbimento degli urti.

Comodi, si guida

Comodità per gli operatori vuol dire anche sicurezza di guida e i freni sono un fattore fondamentale per garantirla. Sul DA40 sono a dischi multipli raffreddati in bagno d'olio su tutte le ruote per una lunga durata e una protezione ermetica contro gli agenti ambientali, mentre sul DA30 sono a dischi multipli raffreddati ad aria. Sia Il DA30 sia il DA40 presentano una cabina completamente nuova, con più spazio e migliore visibilità per l'operatore, livelli acustici ai vertici della categoria (73 dB) e un sistema di climatizzazione a comando automatico. Alla silenziosità della cabina collabora anche la nuova geometria del sistema di scappamento che trasmette poche vibrazioni e rumori; realizzato in acciao inox, resiste meglio alle sollecitazioni e alla corrosione. Rivisti anche il design del tettuccio della cabina e del cofano, così come nuovi sono il disegno e la posizione delle luci anteriori, per una migliore visibilità anche nell condizioni più difficili. Per facilitare il lavoro dell'operatore, Doosan ha introdotto nuovi sistemi elettronici e comandi fingertip semplificati, con un display digitale che visualizza tutte le funzioni della macchina. Semplice anche la manutenzione, soprattutto grazie al cofano anteriore tiltabile e al posizionamento di filtri e pompe tutti raggiungibili dal suolo. Infine una considerazione sul cassone: i tempi di ciclo si sono ridotti (10 secondi per il sollevamento e 9 per il ritorno in posizione di traslazione), anche grazie ai cilindri di ribaltamento del cassone che sono stati maggiorati passando da 120/80 a 125/85 mm.

Viste sul campo: dati tecnici


DA30

Doosan

DA40

Doosan

Articoli correlati

6 mesi di Anas

Analisi delle aggiudicazioni di ANAS nella prima metà del 2015

I magnifici Tre

Al centro CAT di Malaga presentati i nuovi dumper articolati Caterpillar 735C, 740C EJ e 745C

Hillhead 2009: avanti tutta

Profondamente ridisegnata l'area dimostrativa del live show inglese dedicato a cava, riciclaggio, costruzioni e mining

Macchine simili


A40E

Volvo Construction...
Dumper articolati

718 ADT

JCB
Dumper articolati

B25D

Bell
Dumper articolati

340 B

Case
Dumper articolati

A40E FS

Volvo Construction...
Dumper articolati

TA35

Terex Construction...
Dumper articolati

B35D

Bell
Dumper articolati

730

Caterpillar
Dumper articolati

335B

Case
Dumper articolati

B50D

Bell
Dumper articolati

714 ADT

JCB
Dumper articolati

B30D

Bell
Dumper articolati